Subscribe RSS feed diminuisci grandezza del testo aumenta grandezza del testo




NuclearNews
NEWS
Esperto Risponde

Categorie




Interventi Recenti




Ultimi Documenti inseriti



- World Energy Outlook 2014 (IEA)

- Come sarà il deposito di scorie italiano

- Centrali nucleari in servizio e in costruzione (aprile 2014)

- Le emissioni delle fonti di energia

- L'energia nucleare in Europa, 2010-2050

- Le previsioni per il sistema energetico europeo fino al 2050

- Le centrali non aumentano i rischi di leucemia: studio canadese

- Fukushima: quali danni alla salute della popolazione?

- Gestione delle scorie: il nuovo programma degli Stati Uniti

- Le previsioni al 2050 dell'Iaea

- Il Rapporto 2011 dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica (Iaea)

- Le previsioni della Exxonmobil per il sistema energetico fino al 2040

- Le previsioni della BP per il sistema energetico fino al 2030

- L'energia nucleare dopo Fukushima: documento del World Energy Council

- Centrali nucleari e leucemie: nessun legame



Video del mese






EnerBlog

News



MONDO - Sondaggi e consultazioni



24-02-2011

Favorevoli al nucleare il 71% degli americani



Favorevoli al nucleare il 71% degli americani

Prosegue imperterrito il favore dei cittadini americani nei confronti dell'energia nucleare: il 71% si sono detti favorevoli, contro il 26% di contrari. Ancora più netta la maggioranza fra gli "estremisti": il 31% sono nettamente a favore e il 9% nettamente contro.

Sono i risultati di un sondaggio commissionato dal Nuclear Energy Institute e condotto dalla società specializzata Bisconti Research fra il 10 e il 13 febbraio. La percentuale è però il lieve calo rispetto al marzo 2010, quando i favorevoli erano il 74%.

La maggioranza degli americani dimostra di approvare l'energia nucleare soprattutto se considerata all'interno di un mix di fonti a basse emissioni di gas serra: la decisione del presidente Barack Obama di sostenere con fondi di garanzia federali le energie pulite, compreso il nucleare, riscuote il consenso del 79% degli americani e il dissenso del 19%. In questo caso i nettamente favorevoli sono il 46% e i nettamente contrari il 10%.

«È chiaro che il popolo americano vuole un forte impegno da parte del governo per garantirci un futuro energetico migliore», ha commentato Marvin Fertel, presidente del NEI.

Addirittura l'89% degli intervistati si è detto d'accordo con l'affermazione "Dovremmo sfruttare tutte le fonti di energia a basse emissioni di anidride carbonica, compresi il nucleare, l'idroelettrico e le nuove rinnovabili, per soddisfare il nostro fabbisogno energetico e ridurre allo stesso tempo le emissioni di gas serra".

L'84% degli americani pensano che l'energia nucleare sarà importante nel futuro degli Stati Uniti, contro l'11% che la ritiene poco importante. Minore, ma sempre netta, la maggioranza degli americani favorevoli alla costruzione di nuove centrali: 66%, contro un 30% di contrari.

«Il favore crescente per l'energia nucleare potrebbe essere dovuto a una maggiore consapevolezza dei vantaggi cruciali di questa tecnologia», ha commentato Ann Bisconti, presidente della Bisconti Research, che ha aggiunto: «La visione da parte dell'opinione pubblica è cambiata sostanzialmente negli ultimi decenni: oggi il 67% ritiene sicure le centrali nucleari, mentre nel 1984 erano solo il 35%».



Back to top Torna su


(Nessum commento.)



Lascia un commento:


Non incollare nella finestra del commento testo proveniente da altre applicazioni.
Non inserire codice HTML e/o link (URL). Il commento non può essere più lungo di 2000 caratteri.

Nome: *
E-mail:
(non verrà mostrato sul sito)
*
Commento: *

Inserisci il codice:

security image
 


Back to top Torna su