Subscribe RSS feed diminuisci grandezza del testo aumenta grandezza del testo




NuclearNews
NEWS
Esperto Risponde

Categorie




Interventi Recenti




Ultimi Documenti inseriti



- L'energia nucleare in Europa, 2010-2050

- Le previsioni per il sistema energetico europeo fino al 2050

- Le centrali non aumentano i rischi di leucemia: studio canadese

- Fukushima: quali danni alla salute della popolazione?

- Centrali nucleari in servizio e in costruzione (gennaio 2013)

- Gestione delle scorie: il nuovo programma degli Stati Uniti

- Le previsioni al 2050 dell'Iaea

- World Energy Outlook 2012 (IEA)

- Il Rapporto 2011 dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica (Iaea)

- Le previsioni della Exxonmobil per il sistema energetico fino al 2040

- Le previsioni della BP per il sistema energetico fino al 2030

- L'energia nucleare dopo Fukushima: documento del World Energy Council

- Centrali nucleari e leucemie: nessun legame



Video del mese


Argonne explains nuclear recycling in 4 minutes di Argonne National laboratory (USA)




EnerBlog

News



MONDO - Ambiente e salute



25-03-2011

Fukushima: il bilancio aggiornato è di 17 tecnici contaminati



Fukushima: il bilancio aggiornato è di 17 tecnici contaminati

È salito a 17 il totale delle persone che sono venute a contatto con livelli di radiazioni superiori a 100 millisievert nella centrale di Fukushima Daiichi (Fukushima 1), danneggiata dal terremoto dell'11 marzo. Il bilancio comprende ora i tre tecnici feriti il 24 marzo durante le operazioni per riportare l'elettricità nel terzo reattore.

Secondo l'Agenzia internazionale per l'energia atomica (Iaea) la contaminazione da radiazioni è stata causata da un errore umano: i tre tecnici, dipendenti di una società subappaltatrice, avrebbero interpretato male i segnali di allarme dei loro strumenti e hanno continuato a lavorare con i piedi nell'acqua radioattiva.

Perciò la Tokyo Electric Power Company (Tepco), la società che gestiva la centrale, ha annunciato di aver avviato un programma di addestramento, rivolto anche alle società subappaltatrici, sugli allarmi di radioattività e le procedure di evacuazione.

Anche l'ultimo dei tre tecnici feriti, dopo essere passato per le procedure di decontaminazione, è stato ricoverato in ospedale, e sarà sottoposto ad analisi per vari giorni insieme ai suoi colleghi.

In seguito alla contaminazione dei tre tecnici sono stati sospesi i lavori per riportare l'elettricità nel terzo reattore. Intanto le operazioni di raffreddamento con acqua di mare sono proseguite nei primi quattro reattori, mentre il quinto e il sesto si trovano dal 20 marzo in stato di sicurezza. Per evitare che una quantità eccesiva di acqua salata possa esercitare un'azione di erosione sui reattori, il 25 marzo la Tepco ha iniziato a usare acqua dolce.



Back to top Torna su

Commenti (1). Pagina 1 di 1


AleD

10:23pm - Saturday, 26 March 2011

Che i tecnici non sappiamo come funziona e come devono reagire al funzionamento del rilevatore di radioattività è un pelino tirata come affermazione...
Credo sia molto più realistico e sensato che gli sia stato detto: è *necessario* ripristinare quel collegamento, fatelo al più presto, e loro di conseguenza si sono regolati... credo che più che cazziarli o fargli presente che han sbagliato loro, siano da ringraziare, in quella situazione (che rimane critica) certe cose si devono fare e basta, "purtroppo" (dipende dai punti di vista).



Lascia un commento:

(max 2000 caratteri)

Nome: *
E-mail:
(non verrà mostrato sul sito)
*
Commento: *

Inserisci il codice:

security image
 


Back to top Torna su