Subscribe RSS feed diminuisci grandezza del testo aumenta grandezza del testo




NuclearNews
NEWS
Esperto Risponde

Categorie




Interventi Recenti




Ultimi Documenti inseriti



- Centrali nucleari in servizio e in costruzione (aprile 2014)

- Le emissioni delle fonti di energia

- L'energia nucleare in Europa, 2010-2050

- Le previsioni per il sistema energetico europeo fino al 2050

- Le centrali non aumentano i rischi di leucemia: studio canadese

- Fukushima: quali danni alla salute della popolazione?

- Gestione delle scorie: il nuovo programma degli Stati Uniti

- Le previsioni al 2050 dell'Iaea

- World Energy Outlook 2012 (IEA)

- Il Rapporto 2011 dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica (Iaea)

- Le previsioni della Exxonmobil per il sistema energetico fino al 2040

- Le previsioni della BP per il sistema energetico fino al 2030

- L'energia nucleare dopo Fukushima: documento del World Energy Council

- Centrali nucleari e leucemie: nessun legame



Video del mese






EnerBlog

News



MONDO - Politica



19-05-2011

La Polonia lancia ufficialmente il proprio programma nucleare



La Polonia lancia ufficialmente il proprio programma nucleare

L'immediato dopo-Fukushima sembrerebbe il momento meno adatto per avviare ufficialmente un nuovo programma nucleare, se non altro per motivi di opinione pubblica. Eppure c'è chi l'ha fatto: la Polonia, che dopo l'Italia è il più importante Paese europeo a non avere centrali nucleari in attività.

Il 13 maggio, a poco più di due mesi dal devastante terremoto che ha colpito il Giappone e ha innescato il dibattito globale sulla sicurezza dell'energia nucleare, il parlamento polacco ha approvato la legge che dà il via alla costruzione delle prime centrali nucleari del Paese.

La legge, passata a larghissima maggioranza (407 voti favorevoli e 2 contrari), prevede due centrali da 3000 MW ciascuna, per costo totale compreso secondo le stime fra 18 e 21 miliardi di euro.

Secondo il programma, nel 2014 inizieranno i lavori per la prima centrale, che sarà pronta nel 2020. Il sito più probabile per l'impianto è la località di Zarnowiec, sulla costa del mar Baltico a 40 chilometri dalla città di Danzica. A Zarnowiec era stata avviata e poi interrotta la costruzione di 4 reattori VVER da 440 MW di concezione russa: parte delle infrastrutture perciò sono state già realizzate. Per la seconda centrale, che dovrebbe entrare in funzione nel 2030, sono ancora in lizza varie località; la più adatta secondo la commissione è Nowe Miasto, 50 chilometri a Nord-ovest di Varsavia.

La realizzazione degli impianti sarà affidata alla società elettrica Polska Grupa Energetyczna, che potrà collaborare con imprese estere: per questo ha già firmato accordi di collaborazione con la società francese Edf e con la General Electric- Hitachi. La gestione delle scorie spetterà invece all'agenzia atomica nazionale.

La legge dovrà ora essere firmata dal presidente Bronislaw Komorowski, per entrare in vigore l'1 luglio.



Back to top Torna su


(Nessum commento.)



Lascia un commento:


Non incollare nella finestra del commento testo proveniente da altre applicazioni.
Non inserire codice HTML e/o link (URL). Il commento non può essere più lungo di 2000 caratteri.

Nome: *
E-mail:
(non verrà mostrato sul sito)
*
Commento: *

Inserisci il codice:

security image
 


Back to top Torna su