Subscribe RSS feed diminuisci grandezza del testo aumenta grandezza del testo




NuclearNews
NEWS
Esperto Risponde

Categorie




Interventi Recenti




Ultimi Documenti inseriti



- World Energy Outlook 2014 (IEA)

- Come sarà il deposito di scorie italiano

- Centrali nucleari in servizio e in costruzione (aprile 2014)

- Le emissioni delle fonti di energia

- L'energia nucleare in Europa, 2010-2050

- Le previsioni per il sistema energetico europeo fino al 2050

- Le centrali non aumentano i rischi di leucemia: studio canadese

- Fukushima: quali danni alla salute della popolazione?

- Gestione delle scorie: il nuovo programma degli Stati Uniti

- Le previsioni al 2050 dell'Iaea

- Il Rapporto 2011 dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica (Iaea)

- Le previsioni della Exxonmobil per il sistema energetico fino al 2040

- Le previsioni della BP per il sistema energetico fino al 2030

- L'energia nucleare dopo Fukushima: documento del World Energy Council

- Centrali nucleari e leucemie: nessun legame



Video del mese






EnerBlog

News



MONDO - Politica



21-06-2010

La via europea al nucleare sostenibile



La via europea al nucleare sostenibile

L'Europa deve mantenere la sua posizione di leadership nella ricerca nucleare, e allo stesso tempo continuare a produrre sul lungo periodo energia elettronucleare garantendo la massima sicurezza e affidabilità. I modi per perseguire questi obiettivi sono descritti nella Deployment Strategy pubblicata dal gruppo Sustainable Nuclear Energy Technology Platform (SNETP) e presentata nel corso dell'European Nuclear Conference a Barcellona.

La piattaforma, lanciata nel 2007, comprende oltre 80 organizzazioni di 20 Paesi europei, che cercano la collaborazione di tutti gli attori coinvolti per contribuire a un'Europa con meno emissioni di gas serra, nell'ambito dello Strategic Energy Technology Plan (SET-Plan) comunitario.

Una necessità urgente secondo il rapporto è un rafforzamento del settore ricerca e sviluppo nella fissione nucleare, con un maggiore coordinamento a livello europeo e maggiori investimenti. A questo proposito la piattaforma sottolinea l'importanza di iniziative miste a capitali pubblici e privati.

Secondo il rapporto, inoltre, la costruzione di nuovi reattori in tutta Europa sarebbe favorita da una maggiore armonizzazione a livello internazionale delle norme per il rilascio dei permessi.

Infine, per la sostenibilità sul lungo periodo, la piattaforma raccomanda la realizzazione di reattori di quarta generazione a neutroni veloci pronti a entrare in attività entro il 2040.

La SNETP si candida quindi in prima persona a giocare un ruolo da protagonista nella definizione di obiettivi e politiche, nel coordinamento delle iniziative europee e nell'attività di informazione e divulgazione.



Back to top Torna su


(Nessum commento.)



Lascia un commento:


Non incollare nella finestra del commento testo proveniente da altre applicazioni.
Non inserire codice HTML e/o link (URL). Il commento non può essere più lungo di 2000 caratteri.

Nome: *
E-mail:
(non verrà mostrato sul sito)
*
Commento: *

Inserisci il codice:

security image
 


Back to top Torna su