Subscribe RSS feed diminuisci grandezza del testo aumenta grandezza del testo




NuclearNews
NEWS
Esperto Risponde

Categorie




Interventi Recenti




Ultimi Documenti inseriti



- World Energy Outlook 2014 (IEA)

- Come sarà il deposito di scorie italiano

- Centrali nucleari in servizio e in costruzione (aprile 2014)

- Le emissioni delle fonti di energia

- L'energia nucleare in Europa, 2010-2050

- Le previsioni per il sistema energetico europeo fino al 2050

- Le centrali non aumentano i rischi di leucemia: studio canadese

- Fukushima: quali danni alla salute della popolazione?

- Gestione delle scorie: il nuovo programma degli Stati Uniti

- Le previsioni al 2050 dell'Iaea

- Il Rapporto 2011 dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica (Iaea)

- Le previsioni della Exxonmobil per il sistema energetico fino al 2040

- Le previsioni della BP per il sistema energetico fino al 2030

- L'energia nucleare dopo Fukushima: documento del World Energy Council

- Centrali nucleari e leucemie: nessun legame



Video del mese


Pandora's Promise (il trailer del film) di Robert Stone (regista)




EnerBlog

News



MONDO - Ricerca



30-05-2012

Inaugurato il nuovo centro di ricerca inglese



Inaugurato il nuovo centro di ricerca inglese

Il Nuclear Advanced Manufacturing Research Centre (NAMRC), il nuovissimo centro di ricerca inglese sulle tecnologie nucleari, è stato inaugurato ufficialmente il 28 maggio dal Duca di York (nella foto). Il NAMRC si trova nei dintorni di Sheffield, nella contea del South Yorkshire (Inghilterra centro-settentrionale), ed è gestito dall'Università di Sheffield in collaborazione con il Dalton Institute dell'Università di Manchester.

Il progetto coinvolge anche 34 imprese private (fra cui i colossi Areva e Westinghouse), che saranno le vere destinatarie dell'operazione: lo scopo del centro è migliorare le competenze delle industrie britanniche nella fabbricazione di componenti per le centrali nucleari di nuova generazione. In particolare, le aziende potranno studiare nel NAMRC i problemi legati alla fabbricazione, senza dover dirottare risorse umane preziose nel loro quartier generale.

Su una superficie complessiva di 8000 metri quadrati, il centro ospita impianti di avanguardia, fra cui un centro per la realtà virtuale, oltre a uffici, sale riunioni e laboratori.

«In futuro, una parte del fabbisogno energetico dovrà essere soddisfatto dall'energia nucleare», ha dichiarato il Duca inaugurando il centro: perciò, indipendentemente dalle decisioni del governo sulla presenza o meno di centrali nucleari sul territorio nazionale, «il Regno Unito deve essere in grado di fornire almeno alcune parti delle centrali».

I lavori per la costruzione del centro erano iniziati nel novembre 2010 e terminati nell'ottobre 2011, per un costo totale di 25 milioni di sterline (circa 31 milioni di euro). nel frattempo, alcune attività erano già iniziate, ma il centro andrà a regime solo fra 12-18 mesi.



Back to top Torna su


(Nessum commento.)



Lascia un commento:


Non incollare nella finestra del commento testo proveniente da altre applicazioni.
Non inserire codice HTML e/o link (URL). Il commento non può essere più lungo di 2000 caratteri.

Nome: *
E-mail:
(non verrà mostrato sul sito)
*
Commento: *

Inserisci il codice:

security image
 


Back to top Torna su