Subscribe RSS feed diminuisci grandezza del testo aumenta grandezza del testo




NuclearNews
NEWS
Esperto Risponde

Categorie




Interventi Recenti




Ultimi Documenti inseriti



- L'energia nucleare in Europa, 2010-2050

- Le previsioni per il sistema energetico europeo fino al 2050

- Le centrali non aumentano i rischi di leucemia: studio canadese

- Fukushima: quali danni alla salute della popolazione?

- Centrali nucleari in servizio e in costruzione (gennaio 2013)

- Gestione delle scorie: il nuovo programma degli Stati Uniti

- Le previsioni al 2050 dell'Iaea

- World Energy Outlook 2012 (IEA)

- Il Rapporto 2011 dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica (Iaea)

- Le previsioni della Exxonmobil per il sistema energetico fino al 2040

- Le previsioni della BP per il sistema energetico fino al 2030

- L'energia nucleare dopo Fukushima: documento del World Energy Council

- Centrali nucleari e leucemie: nessun legame



Video del mese






EnerBlog

News



MONDO - Formazione/comunicazione



21-06-2012

Ucraina: falso video di incidente nucleare inesistente



Ucraina: falso video di incidente nucleare inesistente

La centrale nucleare ucraina di Khmelnitski (nella foto) non ha subito alcun incidente e continua a operare in condizioni di assoluta normalità: erano falsi i documenti, il video e le immagini diffusi su internet. Lo ha dichiarato la società nucleare ucraina EnergoAtom e lo ha riportato anche l'autorevole testata online World Nuclear News.

In particolare, un falso video circolato su un social network mostra un'esplosione (mai avvenuta) nella centrale; inoltre immagini e filmati (autentici) sono stati accompagnati da finti testi e sovraimpressioni che facevano riferimento alla presunta esplosione e a un incendio.

Secondo l'EnergoAtom la diffusione del falso materiale è stata un'azione deliberata per danneggiare l'immagine dei sistemi di sicurezza nelle centrali ucraine. Il gesto potrebbe essere un tentativo da parte di qualche organizzazione antinuclearista per screditare l'energia nucleare in vista della prossima costruzione di altri due reattori nella centrale di Khmelnitski. Attualmente l'impianto è dotato di due reattori del modello russo V-320, da 950 MW ciascuno, entrati in attività rispettivamente nel 1988 e nel 2005. Per il terzo e il quarto reattore è stato scelto il modello russo V-392 da 1000 MW, simile al V-320.

Non è la prima volta che vengono diffuse false informazioni su incidenti nucleari: era già successo nel 2009, in Russia, alle centrali Kursk, Novovoronezh, Balakovo e Volgodonsk. La questione assume una dimensione più clamorosa in Ucraina, dove si era verificato nel 1986 l'incidente di Cernobyl. Inoltre il Paese è attualmente al centro dell'attenzione per via dei campionati europei di calcio che ospita insieme alla Polonia.



Back to top Torna su


(Nessum commento.)



Lascia un commento:

(max 2000 caratteri)

Nome: *
E-mail:
(non verrà mostrato sul sito)
*
Commento: *

Inserisci il codice:

security image
 


Back to top Torna su