Subscribe RSS feed diminuisci grandezza del testo aumenta grandezza del testo




NuclearNews
NEWS
Esperto Risponde

Categorie




Interventi Recenti




Ultimi Documenti inseriti



- Centrali nucleari in servizio e in costruzione (aprile 2014)

- Le emissioni delle fonti di energia

- L'energia nucleare in Europa, 2010-2050

- Le previsioni per il sistema energetico europeo fino al 2050

- Le centrali non aumentano i rischi di leucemia: studio canadese

- Fukushima: quali danni alla salute della popolazione?

- Gestione delle scorie: il nuovo programma degli Stati Uniti

- Le previsioni al 2050 dell'Iaea

- World Energy Outlook 2012 (IEA)

- Il Rapporto 2011 dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica (Iaea)

- Le previsioni della Exxonmobil per il sistema energetico fino al 2040

- Le previsioni della BP per il sistema energetico fino al 2030

- L'energia nucleare dopo Fukushima: documento del World Energy Council

- Centrali nucleari e leucemie: nessun legame



Video del mese






EnerBlog

News



MONDO - Industria/economia



08-09-2010

L’energia solare è ancora molto più costosa



L’energia solare è ancora molto più costosa

Contrordine: il nucleare è ancora molto più economico dell'energia solare, e lo sarà per molto tempo. Una ricerca recente del North Carolina Waste Awareness Network (NCWAN) aveva messo in subbuglio il mondo dell'energia e della finanza sostenendo che ormai l'energia solare ha superato quella nucleare quanto a competitività economica. Ma secondo molti l'annuncio è decisamente prematuro: lo hanno dimostrato, fra gli altri, Carlo Stagnaro, direttore Energia e ambiente dell'Istituto Bruno Leoni, e Daren Bakst, direttore di studi regolatori della John Locke Foundation.

Stagnaro e Bakst osservano che nella ricerca americana i costi del nucleare «vengono sovrastimati senza riguardo all'evidenza disponibile in letteratura; per quel che riguarda l'energia solare, gli autori riducono il costo per tener conto dell'effetto dei sussidi»: insomma, due pesi e due misure.

I due studiosi portano questa logica alle conclusioni paradossali: «Prendendo sul serio la logica di quello studio, si potrebbe dire che un sussidio del 100% rende gratuita la produzione di energia». La bocciatura è definitiva: «Lo studio ignora completamente la logica e il funzionamento del mercato elettrico». Il concetto fondamentale, secondo Stagnaro e Bakst, è che manipolando i dati si può dimostrare tutto e il contrario di tutto: «Anche impiegando la metodologica illustrata dallo studio, è facile dimostrare al contrario che l'energia nucleare è più competitiva di quella solare».

Quello che dovrebbe preoccupare di più, secondo gli analisti, sono i ritardi nell'attuazione dei programmi: un rischio che l'Italia conosce bene, e proprio per questo dovrebbe evitare.



Back to top Torna su


(Nessum commento.)



Lascia un commento:


Non incollare nella finestra del commento testo proveniente da altre applicazioni.
Non inserire codice HTML e/o link (URL). Il commento non può essere più lungo di 2000 caratteri.

Nome: *
E-mail:
(non verrà mostrato sul sito)
*
Commento: *

Inserisci il codice:

security image
 


Back to top Torna su