Subscribe RSS feed diminuisci grandezza del testo aumenta grandezza del testo




NuclearNews
NEWS
Esperto Risponde

Categorie




Interventi Recenti




Ultimi Documenti inseriti



- Centrali nucleari in servizio e in costruzione (aprile 2014)

- Le emissioni delle fonti di energia

- L'energia nucleare in Europa, 2010-2050

- Le previsioni per il sistema energetico europeo fino al 2050

- Le centrali non aumentano i rischi di leucemia: studio canadese

- Fukushima: quali danni alla salute della popolazione?

- Gestione delle scorie: il nuovo programma degli Stati Uniti

- Le previsioni al 2050 dell'Iaea

- World Energy Outlook 2012 (IEA)

- Il Rapporto 2011 dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica (Iaea)

- Le previsioni della Exxonmobil per il sistema energetico fino al 2040

- Le previsioni della BP per il sistema energetico fino al 2030

- L'energia nucleare dopo Fukushima: documento del World Energy Council

- Centrali nucleari e leucemie: nessun legame



Video del mese


Le centrali nucleari di carloalessi




EnerBlog

News



ITALIA - Politica



01-10-2010

I Comuni italiani chiedono più coordinamento con lo Stato



I Comuni italiani chiedono più coordinamento con lo Stato

Il coinvolgimento delle comunità locali nel programma nucleare italiano è ancora insufficiente, nonostante gli auspici del ministro dell'ambiente Stefania Prestigiacomo: dopo le controversie sollevate dalle Regioni, adesso anche i Comuni chiedono un maggiore coordinamento.

«Finora la collaborazione istituzionale, prevista dal Decreto 31 del 15 febbraio 2010 sui nuovi insediamenti, non si è dispiegata così come avrebbe dovuto», ha dichiarato Salvatore Perugini (nella foto), vicepresidente dell'Associazione nazionale Comuni italiani (Anci) e presidente dell'Anci Calabria.

Come hanno fatto anche le Regioni, Perugini lamenta il fatto che i Comuni siano tagliati fuori dalle decisioni finali: sono consultati per un parere, ma senza «la reale possibilità di incidere in concreto sulle decisioni assunte dal governo centrale».

Una delle questioni che più dovrebbero coinvolgere i Comuni è quella dei contributi previsti dalla legge per gli enti locali che ospitano impianti nucleari: già a gennaio il presidente dell'Anci Sergio Chiamparino aveva chiesto al governo di approfondire insieme l'argomento.

Il tema riguarda sia la «dismissione dei vecchi siti nucleari, a partire dalla necessità di liberare le aree dai vincoli e individuare tutte le iniziative utili alla riqualificazione e rivalutazione dei territori interessati», sia le compensazioni per gli enti locali che ospiteranno le prossime centrali.



Back to top Torna su


(Nessum commento.)



Lascia un commento:


Non incollare nella finestra del commento testo proveniente da altre applicazioni.
Non inserire codice HTML e/o link (URL). Il commento non può essere più lungo di 2000 caratteri.

Nome: *
E-mail:
(non verrà mostrato sul sito)
*
Commento: *

Inserisci il codice:

security image
 


Back to top Torna su