Subscribe RSS feed diminuisci grandezza del testo aumenta grandezza del testo




NuclearNews
NEWS
Esperto Risponde

Categorie




Interventi Recenti




Ultimi Documenti inseriti



- Centrali nucleari in servizio e in costruzione (aprile 2014)

- Le emissioni delle fonti di energia

- L'energia nucleare in Europa, 2010-2050

- Le previsioni per il sistema energetico europeo fino al 2050

- Le centrali non aumentano i rischi di leucemia: studio canadese

- Fukushima: quali danni alla salute della popolazione?

- Gestione delle scorie: il nuovo programma degli Stati Uniti

- Le previsioni al 2050 dell'Iaea

- World Energy Outlook 2012 (IEA)

- Il Rapporto 2011 dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica (Iaea)

- Le previsioni della Exxonmobil per il sistema energetico fino al 2040

- Le previsioni della BP per il sistema energetico fino al 2030

- L'energia nucleare dopo Fukushima: documento del World Energy Council

- Centrali nucleari e leucemie: nessun legame



Video del mese






EnerBlog

News



MONDO - Uranio e combustibile



11-01-2010

Produzione di uranio: il Kazakistan balza in testa



Produzione di uranio: il Kazakistan balza in testa

Il Kazakistan è diventato nel 2009 il primo produttore di uranio al mondo, superando Canada e Australia: i dati dell'ente nucleare statale kazako KazAtomProm riportano per il Paese centroasiatico un totale di 13.900 tonnellate. I primi produttori del 2008, Canada e Australia, hanno prodotto nel 2009, secondo le stime della Ux Consulting, 9934 e 8022 tonnellate rispettivamente. 

Secondo i dati, il 21 dicembre il Kazakistan ha raggiunto la produzione di 13.500 tonnellate di uranio, a cui vanno aggiunte 400 tonnellate estratte negli ultimi 10 giorni dell'anno. Il totale segna un aumento del 63% della produzione di uranio rispetto al 2008, quando la produzione era stata di 8521 tonnellate. Per la KazAtomProm l'aumento è dovuto sia all'apertura di nuove miniere, sia all'espansione di quelle esistenti. Attualmente sono in funzione 21 miniere di uranio nel Paese.

Il Kazakistan poi ha intenzione di continuare ad aumentare la produzione: Nurlan Ryspanov, vicepresidente della KazAtomProm, ha dichiarato che «il Kazakistan progetta di aumentare la sua produzione di uranio fino a 18.000 tonnellate all'anno, in modo da posizionarsi al primo posto al mondo fra i Paesi produttori nel momento in cui la richiesta di uranio raggiungerà il picco».

Inoltre la KazAtomProm sta portando avanti una strategia per entrare in tutti gli stadi del ciclo del combustibile nucleare: una strategia basata su «accordi raggiunti con attori chiave nel mercato del nucleare». Un primo passo era già stato compiuto nell'aprile 2009, quando la KazAtomProm aveva firmato un accordo con la China Guangdong Nuclear Power Company (CGNPC) per la collaborazione nella costruzione di centrali nucleari.

Paolo Gangemi



Back to top Torna su


(Nessum commento.)



Lascia un commento:


Non incollare nella finestra del commento testo proveniente da altre applicazioni.
Non inserire codice HTML e/o link (URL). Il commento non può essere più lungo di 2000 caratteri.

Nome: *
E-mail:
(non verrà mostrato sul sito)
*
Commento: *

Inserisci il codice:

security image
 


Back to top Torna su