Subscribe RSS feed diminuisci grandezza del testo aumenta grandezza del testo




NuclearNews
NEWS
Esperto Risponde

Categorie




Interventi Recenti




Ultimi Documenti inseriti



- Centrali nucleari in servizio e in costruzione (aprile 2014)

- Le emissioni delle fonti di energia

- L'energia nucleare in Europa, 2010-2050

- Le previsioni per il sistema energetico europeo fino al 2050

- Le centrali non aumentano i rischi di leucemia: studio canadese

- Fukushima: quali danni alla salute della popolazione?

- Gestione delle scorie: il nuovo programma degli Stati Uniti

- Le previsioni al 2050 dell'Iaea

- World Energy Outlook 2012 (IEA)

- Il Rapporto 2011 dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica (Iaea)

- Le previsioni della Exxonmobil per il sistema energetico fino al 2040

- Le previsioni della BP per il sistema energetico fino al 2030

- L'energia nucleare dopo Fukushima: documento del World Energy Council

- Centrali nucleari e leucemie: nessun legame



Video del mese


Obama's Nuclear di Energy-mix




EnerBlog

News



ITALIA - Industria/economia



17-12-2010

Varata in Liguria la nave per le scorie russe



Varata in Liguria la nave per le scorie russe

È stata varata il 16 dicembre a Muggiano (La Spezia) la nave "Rossita", che sarà adibita al trasporto delle scorie radioattive russe. Il nome sottolinea l'accordo fra i due Paesi: Russia (Ross) e Italia (Ita). La nave è stata costruita da Fincantieri, in collaborazione con la Sogin per gli aspetti legati alla gestione delle scorie.

Il varo è stato celebrato con una cerimonia alla presenza del ministro dello sviluppo economico, Paolo Romani, del ministro russo all'industria e al commercio, Viktor Khristenko e degli amministratori delegati di Fincantieri, Giuseppe Bono, e di Sogin, Giuseppe Nucci.

La nave, dal valore di circa 70 milioni di euro, sarà consegnata nella primavera del 2011 alla società russa Atomflot, che la userà per trasportare i materiali radioattivi provenienti dallo smantellamento dei sottomarini nucleari fino al porto di Murmansk (Russia nord-occidentale).

La Rossita è lunga 84 metri e larga 14, ha una capacità di carico di 640 tonnellate e un equipaggio di 23 persone. Potrà raggiungere una velocità di 12 nodi (circa 22 km/h) e avrà un'autonomia di 3000 miglia nautiche (oltre 5500 chilometri).

Le dotazioni tecniche specifiche per il trasporto di scorie nucleari comprendono la duplicazione degli impianti all'interno delle stive di carico, in modo che siano autonomi e separati dal resto dell'impiantistica, la presenza di due locali di propulsione separati tramite una paratia stagna longitudinale, l'adozione di un doppio scafo nella zona destinata al trasporto del carico, uno schermo di protezione delle stive e il relativo sistema di monitoraggio, progettati nel rispetto delle più stringenti normative in materia di sicurezza nucleare.

«Essere riconosciuti leader a livello internazionale nel settore del decommissioning è un motivo di vanto e di orgoglio non solo per la nostra azienda, ma anche per il nostro Paese. Il ruolo di coordinamento generale dell'intero progetto di smantellamento dei sommergibili nucleari sarà inoltre una grandissima opportunità di lavoro e di sviluppo anche per le nostre imprese italiane in uno dei mercati più promettenti», ha dichiarato Nucci.

«Sono particolarmente orgoglioso di questa realizzazione, sia perché si tratta dell'ennesimo esempio dell'eccellenza tecnologica e produttiva di Fincantieri, sia per l'importante mission che sarà chiamata ad adempiere», ha aggiunto Bono.



Back to top Torna su


(Nessum commento.)



Lascia un commento:


Non incollare nella finestra del commento testo proveniente da altre applicazioni.
Non inserire codice HTML e/o link (URL). Il commento non può essere più lungo di 2000 caratteri.

Nome: *
E-mail:
(non verrà mostrato sul sito)
*
Commento: *

Inserisci il codice:

security image
 


Back to top Torna su