Subscribe RSS feed diminuisci grandezza del testo aumenta grandezza del testo




NuclearNews
NEWS
Esperto Risponde

Categorie




Interventi Recenti




Ultimi Documenti inseriti



- Centrali nucleari in servizio e in costruzione (aprile 2014)

- Le emissioni delle fonti di energia

- L'energia nucleare in Europa, 2010-2050

- Le previsioni per il sistema energetico europeo fino al 2050

- Le centrali non aumentano i rischi di leucemia: studio canadese

- Fukushima: quali danni alla salute della popolazione?

- Gestione delle scorie: il nuovo programma degli Stati Uniti

- Le previsioni al 2050 dell'Iaea

- World Energy Outlook 2012 (IEA)

- Il Rapporto 2011 dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica (Iaea)

- Le previsioni della Exxonmobil per il sistema energetico fino al 2040

- Le previsioni della BP per il sistema energetico fino al 2030

- L'energia nucleare dopo Fukushima: documento del World Energy Council

- Centrali nucleari e leucemie: nessun legame



Video del mese






EnerBlog

News



MONDO - Scorie



01-02-2010

La soluzione per le scorie? Il “reattore a onde viaggianti”



La soluzione per le scorie? Il “reattore a onde viaggianti”

La soluzione al problema delle scorie radioattive potrebbe venire dal cosiddetto "reattore a onde viaggianti" (traveling-wave reactor, TWR), un reattore che può sfruttare l'uranio già usato: in pratica usa le scorie radioattive come combustibile.

Lo sostiene, in un'intervista al sito freshdialogues.com intitolata "In defense of nuclear power" (In difesa dell'energia nucleare), Elise Zoli, docente di cambiamenti climatici e tecnologie pulite al Massachusetts Institute of Technology ed esperta di energia di Goodwin Procter, uno dei più importanti studi legali americani. In questo modo, secondo Elise Zoli, il problema di un deposito definitivo delle scorie potrebbe essere eliminato con la loro riduzione.

Parlando in generale sull'energia nucleare, Elise Zoli ha affermato che «tutte le tecnologie, anche il solare e l'eolico, hanno effetti sull'ambiente. Anche se il nucleare non è una fonte di energia rinnovabile, quasi tutti gli esperti di cambiamenti climatici e sicurezza energetica lo vedono destinato ad avere un ruolo significativo, e il suo bilancio ambientale è favorevole».



Back to top Torna su


(Nessum commento.)



Lascia un commento:


Non incollare nella finestra del commento testo proveniente da altre applicazioni.
Non inserire codice HTML e/o link (URL). Il commento non può essere più lungo di 2000 caratteri.

Nome: *
E-mail:
(non verrà mostrato sul sito)
*
Commento: *

Inserisci il codice:

security image
 


Back to top Torna su