Subscribe RSS feed diminuisci grandezza del testo aumenta grandezza del testo




NuclearNews
NEWS
Esperto Risponde

Categorie




Interventi Recenti




Ultimi Documenti inseriti



- L'energia nucleare in Europa, 2010-2050

- Le previsioni per il sistema energetico europeo fino al 2050

- Le centrali non aumentano i rischi di leucemia: studio canadese

- Fukushima: quali danni alla salute della popolazione?

- Centrali nucleari in servizio e in costruzione (gennaio 2013)

- Gestione delle scorie: il nuovo programma degli Stati Uniti

- Le previsioni al 2050 dell'Iaea

- World Energy Outlook 2012 (IEA)

- Il Rapporto 2011 dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica (Iaea)

- Le previsioni della Exxonmobil per il sistema energetico fino al 2040

- Le previsioni della BP per il sistema energetico fino al 2030

- L'energia nucleare dopo Fukushima: documento del World Energy Council

- Centrali nucleari e leucemie: nessun legame



Video del mese






EnerBlog

News



MONDO - Politica



02-02-2010

Anche il Marocco sceglie il nucleare



Anche il Marocco sceglie il nucleare

Anche il Marocco ha annunciato di voler intraprendere la strada del nucleare, per rispettare gli impegni presi nell'ambito del vertice di Copenaghen il 18 dicembre 2009.

L'accordo di Copenaghen non è vincolante, ma chiedeva ai singoli Paesi in via di sviluppo di prendere impegni specifici per ridurre le proprie emissioni di gas serra. Fra questi progetti è stato compreso anche il nucleare, e ora il Marocco ha presentato il suo piano: oltre alle due centrali nucleari da 1000 MW ciascuna, il piano prevede un impianto solare da 2000 MW e cento microprogetti idroelettrici.

Le due centrali che il Marocco intende costruire entro il 2030 consentiranno il risparmio di 15 milioni di tonnellate di anidride carbonica all'anno. Sul nucleare marocchino hanno già messo gli occhi la Russia e la Francia, con contatti preliminari presi nel 2008.



Back to top Torna su


(Nessum commento.)



Lascia un commento:

(max 2000 caratteri)

Nome: *
E-mail:
(non verrà mostrato sul sito)
*
Commento: *

Inserisci il codice:

security image
 


Back to top Torna su