Australia impegnata nella sicurezza nucleare e delle radiazioni

Un gruppo di esperti dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica (AIEA) ha affermato che l’Australia è impegnata a rafforzare il suo quadro normativo per la sicurezza nucleare e radiologica. Il team ha anche preso nota delle aree per ulteriori miglioramenti.

Australia impegnata nella sicurezza nucleare e delle radiazioni

Il team IRRS (Integrated Regulatory Review Service) il 16 novembre 2018 ha concluso una missione di dodici giorni in Australia. La missione è stata condotta su richiesta del governo dell’Australia e ospitata dall’Agenzia australiana per la protezione dalle radiazioni e la sicurezza nucleare (ARPANSA), l’ente regolatore del Commonwealth(1). Sotto il sistema di governo federale australiano, ARPANSA regola le entità del Commonwealth e di altre entità che sono regolate all’interno dei sei stati e di due territori. La maggior parte delle attività autorizzate in Australia viene svolta all’interno di stati e territori. Questa è stata la terza missione IRRS in Australia dal 2007 e la prima ad includere tutte e nove le giurisdizioni.

Standard di sicurezza nucleare

Utilizzando gli standard di sicurezza della IAEA e le buone pratiche internazionali, le missioni IRRS sono progettate per rafforzare l’efficacia dell’infrastruttura e della regolamentazione nucleare nazionale, riconoscendo al contempo la responsabilità di ciascun paese per garantire la sicurezza nucleare. Il team IRRS ha elogiato i padroni di casa per aver invitato una revisione completa che coinvolge tutte le giurisdizioni in Australia, aggiungendo che è stata la prima missione IRRS di questo tipo.

Il team ha identificato questo come una buona pratica e un modello che altri paesi federali potrebbero voler prendere in considerazione quando si pianificano le future missioni dell’IRRS. Per quanto riguarda il quadro nazionale, il team ha rilevato attività in corso per affrontare la coerenza nei programmi di sicurezza delle radiazioni del paese, ma ha detto che ulteriori sforzi sono stati giustificati in diversi settori.

L’Australia ha dimostrato un forte impegno per il continuo miglioramento della sicurezza nucleare e delle radiazioni e nella supervisione regolamentare di tali strutture e attività.

Ha affermato il capo squadra Petteri Tiippana, direttore generale dell’Autorità per le radiazioni e la sicurezza nucleare in Finlandia (STUK).

Siamo fiduciosi che l’Australia farà ulteriori passi avanti, garantendo un livello coerente di sicurezza e protezione delle persone e dell’ambiente in tutto il paese.

L’Australia utilizza sorgenti di radiazioni nelle applicazioni mediche e industriali, nonché nella scienza e nella ricerca, tra cui un reattore di ricerca a Lucas Heights, un sobborgo di Sydney. Il paese dispone di impianti di stoccaggio per i residui radioattivi di livello basso e intermedio e prevede di istituire una struttura nazionale per la gestione dei residui radioattivi. L’Amministratore delegato di ARPANSA, Carl Magnus Larsson, ha espresso il suo impegno nel mantenere lo slancio dell’IRRS in corso.

L’IRRS ci ha permesso di avere uno scambio franco e aperto e di discutere i punti di forza del sistema e gli ostacoli nell’attuazione di una normativa uniforme sulla radioprotezione. Non vedo l’ora di lavorare con le nostre controparti statali e territoriali per portare le raccomandazioni dell’IRRS in fruizione.




La missione IRRS ha interagito con tutti e nove i regolatori della sicurezza delle radiazioni: ARPANSA per il Commonwealth dell’Australia, Queensland Health, New South Wales Environment Protection Authority, Victoria’s Department of Health e Human Services, South Australia’s Environment Protection Authority, Tasmania’s Department of Health, Western Australia’s Consiglio radiologico, Dipartimento della salute del Territorio del Nord e Servizio di protezione sanitaria del Territorio della capitale australiana.

Il riesame dell’IRRS ha riguardato settori quali la responsabilità e le funzioni del governo e dell’organismo di regolamentazione, il regime di sicurezza globale, l’attività dell’organismo di regolamentazione, compresi i processi di autorizzazione, revisione e valutazione, ispezione e applicazione. Anche lo sviluppo e il contenuto di regolamenti e guide, la preparazione e la risposta alle emergenze, la radioprotezione professionale, la protezione del paziente, gli scarichi e sdoganamento, il trasporto, la gestione dei rifiuti, lo smantellamento e l’interfaccia di sicurezza con la sicurezza nucleare.

Il team IRRS è composto da venti membri e comprende esperti in sicurezza nucleare e radiazioni e osservatori provenienti da Austria, Brasile, Canada, Finlandia, Francia, Germania, India, Irlanda, Corea, Norvegia, Singapore, Sud Africa, Svezia, Stati Uniti d’America e tre membri dello staff dell’AIEA.

Il team ha osservato attività normative come un’ispezione della Australian Nuclear Science and Technology Organization (ANSTO) a Lucas Heights, nel Nuovo Galles del Sud, un’ispezione della struttura di radiografia industriale SafeRad South East Asia a Williamstown, Victoria, e un’ispezione della St Vincent’s Hospital a Melbourne, Victoria.

L’IRRS è un processo riconosciuto a livello internazionale che rafforza l’efficacia della regolamentazione: i paesi che invitano le missioni, inclusa l’Australia, dimostrano apertura e trasparenza.

Ha dichiarato Juan Carlos Lentijo, vicedirettore generale dell’AIEA e capo del dipartimento di sicurezza e sicurezza nucleare.

Diffondendo e condividendo le buone pratiche e le lezioni apprese, le missioni dell’IRRS contribuiscono a rafforzare il regime di sicurezza nucleare globale.

Il team ha identificato le buone pratiche e ha fornito raccomandazioni e suggerimenti per ulteriori miglioramenti, tra cui:

  • Tutte le autorità competenti dovrebbero prendere in considerazione la formalizzazione degli elementi esistenti del quadro per la sicurezza in una politica nazionale globale e una strategia per la sicurezza.
  • Il governo del Commonwealth dovrebbe assumere un fermo impegno e intraprendere azioni con tappe specifiche per affrontare la disattivazione delle strutture e la gestione dei residui radioattivi.
  • I governi di tutte le giurisdizioni dovrebbero garantire che tutte le parti responsabili della sicurezza delle strutture e delle attività di regolamentazione dispongano delle capacità e delle risorse umane necessarie per svolgere le proprie responsabilità.

ARPANSA dovrebbe stabilire criteri per valutare l’efficacia degli esercizi di emergenza dei licenziatari e assegnare ruoli e responsabilità al proprio personale durante le situazioni di emergenza. Il rapporto finale della missione sarà fornito al governo dell’Australia in circa tre mesi. Il governo dell’Australia intende rendere pubblico il rapporto.

Fonte notizia: https://electricenergyonline.com/news.php?ID=733252&cat=;52&niveauAQ=0

Australia impegnata nella sicurezza nucleare e delle radiazioni
Vota

Condividi

Correlati

Note   [ + ]

1.Commonwealth: Organizzazione intergovernativa di 53 Stati membri indipendenti, tutti accomunati, eccetto il Mozambico e il Ruanda, da un passato storico di appartenenza all’Impero britannico, del quale il Commonwealth è una sorta di sviluppo su base volontaria.
Nuclear News

Nuclear News

Autore di Nuclear News. Appassionato di Internet e di divulgazione delle informazioni in rete, soprattutto quelle che riguardano l'ambiente in genere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lasciandoci un commento accetti la nostra Privacy Policy.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!