Studi sulla biologia

Gli studi sulla biologia che furono condotti da Aristotele e Teofrasto, sono stati condotti nel più grande periodo di indagine scientifica su questa scienza. Dal trecento AC fino al tempo di Cristo, tutti i significativi progressi biologici furono fatti dai medici di Alessandria.

Studi sulla biologia
Studi sulla biologia: Il DNA

Uno dei più eccezionali di questi individui era Erofilo, che aveva sezionato corpi umani e li aveva confrontati con le strutture di altri grandi mammiferi. Riconobbe il cervello, che descrisse dettagliatamente, come il centro del sistema nervoso e la sede dell’intelligenza. Sulla base delle sue conoscenze, scrisse un trattato anatomico generale, uno speciale sugli occhi e un manuale per ostetriche.

Studi sulla biologia

Erasistrato era un giovane rivale contemporaneo di Herophilus che lavorava anche lui al museo di Alessandria, studiava le valvole del cuore e la circolazione del sangue. Sospettava la presenza di capillari e pensava che il sangue si trasformava in aria quando raggiungeva le arterie per essere pompata in tutto il corpo. Forse l’ultimo degli antichi scienziati biologici di nota era Galeno di Pergamo, un medico greco che esercitò a Roma nella metà del secondo secolo CE. I suoi primi anni furono trascorsi come chirurgo nell’arena dei gladiatori, che gli diede l’opportunità di osservare nei dettagli l’anatomia umana.

A quel tempo a Roma, era considerato improprio sezionare i corpi umani e, di conseguenza, uno studio dettagliato dell’anatomia umana non era possibile. Pertanto, sebbene le ricerche di Galeno sugli animali fossero approfondite, la sua conoscenza dell’anatomia umana era errata. La sua opera era vasta e ben scritta, gli scritti di Galeno tuttavia, hanno dominato la medicina per secoli. Dopo Galeno non ci sono state indagini biologiche significative per molti secoli. Si afferma che l’ascesa del cristianesimo fu la causa del declino della scienza.

Durante i quasi mille anni in cui la scienza era assopita in Europa, gli arabi, che nel nono secolo avevano esteso la loro sfera di influenza fino alla Spagna, divennero i custodi della scienza e dominarono la biologia, come facevano con altre discipline. Allo stesso tempo, come risultato di una rinascita dell’apprendimento in Cina, nuove invenzioni tecniche fluirono da lì verso l’Occidente. I cinesi, avevano scoperto come creare la carta e come stampare da caratteri mobili, due risultati che avrebbero avuto un effetto inestimabile sull’apprendimento.




Altri studi sulla biologia nel passato

Un altro importante progresso che si verificò anche in quel periodo fu l’introduzione dei cosiddetti numeri arabi in Europa dall’India. Dal terzo fino all’quarto secolo, la biologia era essenzialmente una scienza araba. Sebbene gli stessi studiosi arabi non fossero grandi innovatori, scoprirono le opere di uomini come Aristotele e Galeno, tradussero queste opere in arabo, le studiarono e scrissero commenti su di loro. Tra i biologi arabi, al-Jāḥiẓ, che morì nell’868, è particolarmente degno di nota. Tra i suoi scritti biologici c’è stato il Kitāb al-ḥayawān il “Libro degli animali”, che, pur rivelando qualche influenza greca, è principalmente un’opera araba.

In esso, l’autore ha sottolineato l’unità della natura e le relazioni riconosciute tra i diversi gruppi di organismi. Perchéal-Jāḥiẓ riteneva che la terra contenesse sia elementi maschili che femminili, trovò la dottrina greca della generazione spontanea (la vita che emergeva dal fango) abbastanza ragionevole.

Il medico musulmano Avicenna era uno scienziato eccezionale che visse tra la fine del decimo e l’inizio dell’undicesimo secolo. Era il vero successore di Aristotele. I suoi scritti su medicina e droga, che erano particolarmente autorevoli e rimasero tali fino al Rinascimento, fecero molto per riportare le opere di Aristotele in Europa, dove furono tradotte in latino dall’arabo.

Studi sulla biologia: Fonti interessanti

Libri sulla biologia che ti potrebbero interessare:

Altri articoli che ti potrebbero interessare:

Studi sulla biologia
6 (60%) 1 vote

Condividi

Correlati

Nuclear News

Nuclear News

Autore di Nuclear News. Appassionato di Internet e di divulgazione delle informazioni in rete, soprattutto quelle che riguardano l'ambiente in genere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lasciandoci un commento accetti la nostra Privacy Policy.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!